mercoledì 10 marzo 2010

IL MISTERO DELLE PAGINE PERDUTE

Nuovo villain e nuovi enigmi per Nicolas Cage e Jon Voight nel sequel Il Mistero delle pagine perdute targato Disney. Stavolta l'eroe della saga National Treasure se la vedrà con l'assassinio di Lincoln.

il+mistero+delle+pagine+perdute+locandinaFilm: Il mistero delle pagine perdute
Titolo originale: National Treasure: Book of Secrets
Nazionalità: USA
Anno: 2007
Durata: 124 minuti
Genere: Azione, Avventura
Regia: Jon Turteltaub
Sceneggiatura: Cormac Wibberley, Marianne Wibberley
Fotografia: John Schwartzman
Musiche: Trevor Rabin
Scenografia: Dominic Watkins
Cast: Nicolas Cage, Diane Kruger, Jon Voight, Helen Mirren, Justin Bartha, Harvey Keitel, Ed Harris, Bruce Greenwood

Sequel di: Il Mistero dei Templari

Trovi il DVD su Bol.it: Normale /Blu-Ray Disc


Trama


Risolto il mistero dei templari, lo storico Ben Gates (Nicolas Cage) e il padre (Jon Voight) si godono la fama, ma ad una conferenza il losco Jeb Wilkinson (Ed Harris), discendente di John Wilkes Booth, afferma di avere le prove che il trisavolo di Ben, Thomas Gates (Joel Gretsch), sarebbe stato l'artefice della congiura sfociata nell'assassinio di Lincoln il 14 aprile 1865.
Per riabilitare il trisavolo, Ben inizia ad analizzare attentamente le prove ed avvia una caccia al tesoro che, assieme ai suoi amici Riley Poole (Justin Bartha) e Abigail Chase (Diane Kruger), lo porta a Buckingham Palace e nella Stanza Ovale della Casa Bianca, fin quando scopre un glifo...

Trailer




Recensione


Dopo l'inatteso successo de Il Mistero dei Templari, alias "National Treasure", Nicolas Cage ritorna nei panni dell'intelligentissimo storico per una nuova avventura a metà tra Indiana Jones e James Bond con influenze da "Il Codice da Vinci", che lo porta a vagare tra i luoghi simbolo della storia Americana per svelare il Mistero delle Pagine Perdute, quello del diario dell'assassino di Lincoln.

nicolas+cage+diane+kruger+jon+voight+justin+barthaStesso regista, produttore e sceneggiatori, stesso cast con l'aggiunta di Helen Mirren nel ruolo della mamma di Ben e del nuovo villain Ed Harris, colonna sonora rodata con moderni rondò che aggiungono suspence alle sequenze più divertenti, come quella dell'inseguimento a Londra, funesti presagi su certi debiti di Nicolas Cage col fisco, nella finzione attribuiti al socio Riley esperto di computer, e la maledizione del sequel che aleggia tutt'intorno. Al centro di tutto il mistero dei misteri americani, il libro dei Presidenti menzionato nel titolo originale.

Dopo l'impatto del primo fim, che elesse Ben Gates miglior erede/variazione di Indiana Jones, il sequel conserva il carattere autoironico ed erudito della saga ma è penalizzato da una sceneggiatura confusa e non solo per gli enigmi che si susseguono.
I fili pendenti che non vengono riannodati sono evidenti pur senza una conoscenza della storia americana e gli autori sembrano voler mettere molta carne al fuoco per giungere alla classica svolta: una mappa del tesoro.

"Il Mistero delle pagine perdute" offre sequenze di azione più lunghe e divertenti che animano le due ore tra enigmi e battute non sempre riuscite, non manca neppure la missione impossibile, anzi Le missioni impossibili, dall'entrare a Buckingham Palace all'affaire presidenziale fino al Monte Rushmore, già sfondo beffardo dell'Hitchcockiano "Intrigo internazionale", non senza sfoderare però qualche trovata geniale come l'utilizzo dell'autovelox.

Come già nel prequel, i panni di Ben Gates sembrano andare a genio a Nicolas Cage, ma non escludo che ciò avvenga per il confronto con gli altri due premi Oscar, Jon Voight ed Helen Mirren fresca di bigodini, perché una volta tanto offre due o tre espressioni anziché la solita monofaccia, comunque non sufficienti per evitargli una nonination ai Razzie Awards come peggior attore.

ed+harrisNonostante gli stessi sceneggiatori, "Il Mistero delle Pagine Perdute" zoppica proprio nella parte più curiosa e avvincente, gli enigmi, ben curati nel prequel, mentre conserva lo spirito del puro intrattenimento da caccia del tesoro alla De' Paperoni-Rockerduck Made in Disney, cercando di dare un minimo di approfondimento psicologico con la riunione di famiglia e un villain tormentato, scorre leggero con pochi cali di ritmo proponendosi come prodotto ideale per una serata senza pensieri.

Tra pubblicità occulta all'altro Gates, i misteri dell'area 51 e l'indizio lasciato dal cortese Bruce Greenwood, nuovamente nei panni del Presidente degli Stati Uniti dopo Thrirteen days (13 giorni), "Il Mistero delle Pagine Perdute" porta a casa film e pagnotta guadagnando un nuovo sequel, dal titolo provvisorio "National Treasure 3", che a detta dei rumours potrebbe finalmente svelare cosa c'è scritto alla pagina 47...

Nel frattempo ecco un video sul fantomatico Libro dei Presidenti



Per la serie: fanta-storia americana con tanta avventura

Voto personale: 6.0



Curiosità


  • Diane Kruger era l'attrice Bridget von Hammersmark in Bastardi senza gloria di Tarantino

  • Oltre ai debiti, Nicolas Cage si dà da fare col film "L'apprendista Stregone" (uscita italiana 25 agosto 2010) con Monica Bellucci e Ghost Rider 2 (ancora in progetto)

  • Helen Mirren ha vinto l'Oscar 2007 per il ruolo della Regina Elisabetta II nel film "The Queen". Fu invitata a incontrare la vera Regina Elisabetta II ma non potè perché impegnata con le riprese de Il Mistero delle pagine perdute

  • Il titolo italiano si riferisce alle pagine perdute effettivamente mancanti dal diario di Booth. Il famoso diario in realtà era un'agendina di 15 cm x 9cm. Oggi è esposto presso il Teatro Ford di Washington

  • Secondo gli storici è esistita davvero una corrispondenza ta la Regina Vittoria e Lincoln

  • Nel film, il codice trovato nel diario di Booth è stato davvero codificato secondo il codice Playfair usando la parola chiave indicata nel film. I personaggi decodificano solo una parte mentre il testo completo indica il vero oggetto della caccia al tesoro. Il codice per intero è LA BO UL AY EL AD YW IL LX LE AD TO CI BO LA TE MP LE SO FG OL DX

  • Il Laboulaye nominato nel film è Édouard René de Laboulaye, creatore intellettuale della Statua della Libertà di New York e della gemella più piccola sita a Parigi nei Giardini Luxembourg

  • Nel libro scritto da Riley è inquadrato per un attimo un rapporto sull'autopsia di Marilyn Monroe.

  • Il nome Charlotte era uno degli indizi nel film "Il Mistero dei templari", quindi si suppone che Gates avesse scoperto il tunnel di Mount Vermont precedentemente. Infatti lui parla di una Charlotte a cui apparteneva la mappa col tunnel.

  • L'attore che impersona il trisavolo Thomas Gates è Joel Gretsch, protagonista della serie tv "4400" e nel cast della serie "V", remake dei Visitor prossimamente in tv

  • All'inizio del film Riley fa notare a Gates che la tassa su 5 milioni di dollari è 6 milioni di dollari: secondo la cartella esattoriale consegnatagli a ottobre 2009 Nicolas Cage ha debiti col fisco per oltre 6 miloni di dollari

  • La nave a cui fa riferimento Gates nel film è la HMS Resolute, dal cui legno furono costruite le due scrivanie Resolute gemelle, che si trovano davvero a Londra e alla Casa Bianca. Fu proprio la Regina Vittoria a donarla al presidente USA Rutherford B. Haysnel 1879-1880. E' visibile in foto a questa pagina

  • Esteban era un vero esploratore spagnolo approdato nelle Americhe nel 16° secolo. Dichiarò di aver trovato Cibola

  • Nel 1954 Carl Barks disegnò per la Disney la storia "Zio Paperone e le sette città di Cibola".


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

8 commenti:

annarita ha detto...

Sei stata troppo generosa: se il primo mi è piaciuto, il secondo lo trovo noioso e troppo inverosimile perfino per il genere avventuroso! direi assolutamente perdibile.
buona serata

Recenso ha detto...

Dai, come si fa a perdere le infinite espressioni di Nicolas?
Buona serata ;-)

Solo Film ha detto...

Ingarbugliato, frenetico, e poco appassionante.

annarita ha detto...

in effetti quel film vale proprio quanto le infinite espressioni di Nicholas...ossia 1!!!!!!
buona serata

lella ha detto...

non ho visto ancora questo film ma il grande Nicolas lo ammiro.Devo farti i complimenti per le tue recensioni ,sempre precise,ben fatte e affidabili.
buon tutto
Lella

Recenso ha detto...

Grazie. Passa una buona giornata e un bacio a miciotti :)

Licia ha detto...

Pienamente d'accordo, il primo film era ok, il secondo ko. Poi Cage io non lo sopporto, mi sembra il figlio di Pippo Baudo...
Però nel primo film la scena della ragazza che si nasconde sotto il bancone e dice alla commessa che l'inseguitore pelato è il suo ex marito è veramente molto riuscita!

Recenso ha detto...

@Licia
Ricordo quella scena, sì "il mistero dei templari" era una bella novità, "Il mistero delle pagine perdute" invece naviga troppo a vista. Vedremo il sequel come sarà.
Grazie per il commento, buona serata :)

Articoli correlati

Related Posts with Thumbnails