martedì 8 settembre 2009

CASANOVA Film

Heath Ledger è un esilarante Casanova nel film commedia degli equivoci girato a Venezia dal regista di Chocolat.

Casanova+film+locandinaFilm: Casanova
Titolo originale: Casanova
Nazionalità: USA
Anno: 2005
Durata: 108 minuti
Genere: Commedia; Romantico; In Costume
Regia: Lasse Hallström
Sceneggiatura: Jeffrey Hatcher, Kimberly Simi
Fotografia: Oliver Stapleton
Musiche: Alexandre Desplat
Scenografia: David Gropman
Cast: Heath Ledger, Sienna Miller, Lena Olin, Natalie Dormer, Charlie Cox, Jeremy Irons, Oliver Platt, Phil Davies, Stephen Greif, Omid Djalili, Paddy Ward

Guardalo in Dvd: In offerta

Trama


1753, Venezia: Causa il suo comportamento libertino, Giacomo Casanova (Heath Ledger) viene puntato dall'Inquisizione nella persona di Pucci (Jeremy Irons). Per evitare guai decide di contrarre matrimonio con la vergine rispettabile Vittoria (Natalie Dormer) ma in un duello sotto falso nome conosce Francesca Bruni (Sienna Miller), orgogliosa fanciulla dal pensiero indipendente che disprezza la fama di Casanova ma è promessa sposa al ricco Paprizzio (Oliver Platt), il cui volto è ignoto alla ragazza. Protetto dall'equivoco Casanova decide di conquistare il cuore di lei cambiando una identità dopo l'altra, finché...

Trailer Casanova





Recensione


Nel film "Casanova" il grande seduttore è protagonista di questa commedia degli equivoci girata quasi interamente a Venezia e diretta dallo svedese Lasse Hallström.

Con al centro molteplici scambi d'identità, "Casanova" può essere visto più come un'opera buffa cinematografica che si pregia di una fotografia da ritratti e paesaggi settecenteschi e di una colonna sonora furtiva, romantica e giocosa, tra rondò, allegri, fughe e andanti che scomodano compositori dell'epoca come Vivaldi, Handel, Leonardo Leo, Giovanni Paisiello, Francesco Durante, da gustare fino ai titoli di coda.

Heath+Ledger+sienna+MillerProdotto dalla Touchstone Pictures (casa Disney) abbiamo un Casanova superficiale e birichino in perfetto stereotipo da seduttore vittima di un complesso edipico, che passando da un'identità all'altra scopre la sua vera natura.

Tra le tante storie di donne, una per ogni pagina del suo diario, Casanova decide di raccontarcene una in particolare avuta con una femminista ante-litteram, senza scene di sesso ma con garbo, in stile Disney, con un divertissment su pellicola dal commento sonoro pressoché continuo.

Deludente per chi spera in qualcosa di veritiero o tragico, godibile e carino per chi vuole trascorrere due ore in allegria con un film commedia senza pretese, che va più ascoltato che visto.

Nonostante i vari cambi d'identità proprio l'attore protagonista Heath Ledger non mantiene le promesse e appare per il 90% del film come un amorfo Casanova senza un vero carattere, spaesato tra i canali di Venezia, la quale nonostante i dieci mesi di riprese appare ingiustamente ritratta solo come scenografia vivente, ospite di un set cinematografico.

L'espressività di Heath Ledger, spesso poco convinta e poco convincente, qui è lontana mille anni luce dal ruolo, ricorda perennemente quella di un pover'uomo che ha appena trasportato quindici valigie. Ma soprattutto l'attore difetta di personalità oltre che ad apparire imbranato nei duelli e talvolta fa il fantasma anche senza la maschera, risvegliandosi solo nel finale romantico.

Jeremy+IronsFortunatamente la storia, le musiche e la fama del personaggio di Casanova ma anche una certa fiducia al Ledger, Oscar 2009 postumo per "Il Cavaliere Oscuro", ne "oscurano" i tanti punti in cui il film deve reggersi da solo, nonostante lo sprecato Jeremy Irons e un discreto cast di attori protagonisti.

"Casanova" è un film commedia buono nel suo meccanismo di scambi di identità e nel romanticismo di alcune scene ispirate al Cyrano di Bergerac e al "Titanic", ma apprezzabile se non si pretende una recitazione eccellente e una profondità maggiore della laguna veneziana, adatto ad una serata ricreativa.

Per la serie: Giacomo Casanova da ridere.

Voto personale: 6.0


Curiosità


  • La scena del volo sulla mongolfiera si riferisce alla metafora usata da Francesca nella scena all'Università, sulla donna che vuole prendere il volo ma è frenata dall'uomo quale zavorra. La mongolfiera è però un anacronismo perché il primo volo si ebbe solo nel 1783.
  • L'attore che interpreta il Doge di Venezia era uno degli amici di Hugh Grant in "Notting Hill"
  • Il personaggio di Francesca Bruni non esiste, il nome è preso dal personaggio dl film "La Grande Notte di Casanova" (1954, con Bob Hope)
  • La scena all'Università di venezia è stata girata al Teatro Olimpico di Vicenza
  • Assieme a "I Fratelli Grimm e l'Incantevole Strega" questo fu uno dei film che contribuirono a far vincere a Heath Ledger il COFCA Award 2006 come miglior attore dell'anno
  • Nella scena finale dei duelli di spada Oliver Platt combatte nello stesso modo del suo personaggio Porthos, interpretato nel film "I tre moschettieri" (1993)
  • Il doppiatore di Heath Ledger è Riccardo Rossi
  • Dopo questo film il regista diresse "Il vento del perdono"
  • Oliver Platt era nel cast di "Frost/Nixon - Il Duello"

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Nessun commento:

Articoli correlati

Related Posts with Thumbnails