giovedì 5 febbraio 2009

Changeling: il Film di Clint Eastwood con Angelina Jolie

Il Film "Changeling", ambientato a cavallo degli anni '30 e tratto da una storia vera, è l'ultima fatica dell'ex "texano dagli occhi di ghiaccio" Clint Eastwood, che per l'occasione schiera la plurimamma Angelina Jolie contro il potere malgestito.

changeling
Film: Changeling
Titolo originale: Changeling
Nazionalità: USA
Anno: 2008
Durata: 140 minuti
Genere: drammatico
Regia: Clint Eastwood
Sceneggiatura: J. Michael Straczynski
Produttore: Ron Howard
Fotografia: Tom Stern
Musiche: Clint Eastwood
Scenografia: James J. Murakami, Gary Fettis
Cast: Angelina Jolie, John Malkovich, Riki Lindhome, Jeffrey Donovan, Jason Butler Harner


Trama


"Changeling" è un termine inglese che indica una sostituzione di bambino. Ed è proprio quello che succede nel film prodotto da Ron Howard che vede Angelina Jolie sotto la regia di Clint Eastwood, autore anche delle musiche.

Marzo 1928. Christine Collins (Angelina Jolie) è una mamma sola, abbandonata da un marito immaturo. La sua vita procede tra il lavoro da centralinista e l'amore per il suo unico figlio Walter a cui ha promesso di portarlo al cinema. Ma la promessa non verrà mai mantenuta, perché tornando a casa dopo essere stata trattenuta al lavoro da straordinari improvvisi scopre con sgomento la sparizione di Walter. Subito si scontra con le regole della polizia, che prevedono una attesa di almeno 24 ore prima di prendere in considerazione qualsiasi denuncia di persone scomparse.

Anche dopo 2 settimane le ricerche non danno alcun esito e il caso rischia di diventare l'ennesima prova della inettitudine della polizia di Los Angeles, la cui reputazione è già disastrata.

Alcuni mesi dopo la polizia comunica a Christine il ritrovamento del figlio; una folta schiera di giornalisti è pronta a fare le foto dell'abbraccio tra madre e figlio ma Christine resta impietrita: quel bambino non è suo figlio! Troppo diverso da Walter, una mamma lo capisce chi ha davanti. Ma ammettere lo scambio di persona, considerando che il bambino stesso afferma di essere il vero figlio di Christine, sarebbe imbarazzante per la polizia, che ha tanto bisogno di una conclusione positiva, soprattutto in vista delle prossime elezioni.
E il capitano Jones (Jeffrey Donovan), prima così comprensivo con la donna, diventa un muro di gomma: l'unica risposta che le sa dare è di portarlo a casa e fare "una prova", neanche fosse un elettrodomestico.
Nulla da fare, troppi dettagli concorrono a confermare che quel bambino è un impostore e poi c'è il cuore di mamma che non mente mai. Christine coinvolge i cittadini in una campagna per far continuare le ricerche di Walter ma finisce internata al manicomio come "persona indesiderabile" dove viene vessata affinché firmi una dichiarazione in cui rimangia tutto. Non c'è verso di farla capitolare.

Nel frattempo l'opinone pubblica si è messa in moto grazie alle "preghiere" del Reverendo Briegleb (John Malkovich), anche se sarà soltanto il caso a far smuovere davvero le acque....

Recensione


"Changeling" è un film nato casualmente, grazie ad una soffiata pervenuta da un amico di Straczynsky, autore della sceneggiatura: alcune carte processuali risalenti ai casi degli anni '20 stavano per essere macerate e tra queste anche il caso Collins.

Colta la palla al balzo Clint Eastwood ne approfitta per intavolare il suo discorso personale sulla cattiva gestione del potere che arriva a ledere i diritti degli individui a cui si contrappone la tenace resistenza di una madre.
La storia è vera ma, ahimé, dopo le tante storie strappalacrime made in Hollywood non riesce a coinvolgere più di tanto e non mi sembra il caso di gridare al miracolo giusto per il nome del regista e della protagonista.

Tra sequenze e inquadrature abbastanza prevedibili e una colonna sonora essenziale e scarna,il film risulta essere più un documentario sul caso Collins con alcune variazioni non ben riuscite: il bambino "complice" del cugino e la sua lunga confessione sono inventati e difatti paiono fuoriluogo; l'esecuzione capitale sa di déja vu e il dialogo precedente con la Jolie appare assurdo; la stereotipizzazione del capo della polizia è eccessiva e appare posticcia.

La Jolie quasi nascosta dal cappello d'epoca fa del suo meglio nella parte della mamma dal figurino fragile prima sconvolta, poi testarda. Peccato che non si possa fare a meno di pensare a quale miglior risultato, almeno per me, sarebbe stato sostituendo la Jolie con Michelle Pfeiffer, sicuramente più incisiva in ruoli come questi e ugualmente bella, se non di più.

Se il desiderio del regista era mostrare la lotta di un comune individuo contro la cattiva gestione del potere istituzionale, il tema caro agli americani dell'uno contro tutti che riesce a ristabilire i suoi diritti nonostante la corruzione, quanta differenza tra questo film e i suoi predecessori: uno a caso il sempre attuale "Mr. Smith va a Washington".

Assistendo al film "Changeling" più che altro viene spontaneo pensare a quale grande passo avanti sia stata la scoperta del DNA.

Angelina Jolie: La nomination agli Oscar 2009 come attrice protagonista sembra più una scelta d'obbligo per il tipo di ruolo che motivata dall'arte.

John Malkovich : esegue il suo compito puntuale, in effetti tutti eseguono il compito assegnato dal regista

In finale al film manca quel guizzo di originalità preferendo proporsi come la classica rivisitazione hollywoodiana ad hoc, abbastanza di parte, di un caso che probabilmente ai suoi tempi coinvolse molto di più.

Per la serie: A che punto si arriva quando non si vuole riconoscere uno sbaglio.

Voto: 6.5



Curiosità
  • Straczynski è noto agli appassionati di fantascienza come autore sella serie televisiva "Babylon 5".
  • Wendy Worthington che interpreta il ruolo della infermiera alla reception della clinica dove viene internata Christine è apparsa anche in alcune serie televisive di successo, come "Ally McBeal", "Buffy", "Streghe", "Ghost Whisperer" e "Desperate Housewives"
  • Oltre alla nomination nella categoria "Migliore Attrice Protagonista", il film ha altre due nomination nelle categorie Scenografia e Fotografia
  • Anche Brad Pitt, compagno di Angelina Jolie, ha ricevuto la nomination agli Oscar 2009 come attore protagonista per il film "Il Curioso Caso di Benjamin Button"

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Nessun commento:

Articoli correlati

Related Posts with Thumbnails