venerdì 13 novembre 2009

THE MANCHURIAN CANDIDATE

Thriller fantapolitico, il film "The Manchurian Candidate" si rinnova nel remake con Denzel Washington.

The+Manchurian+Candidate+locandinaFilm: The Manchurian Candidate
Titolo originale: The Manchurian Candidate
Nazionalità: USA
Anno: 2004
Durata: 132 minuti
Genere: Thriller
Regia: Jonathan Demme
Da un soggetto di Richard Condon
Sceneggiatura: Daniel Pyne, Dean Georgaris
Fotografia: Tak Fujimoto
Musiche: Rachel Portman
Scenografia: Kristi Zea
Cast: Denzel Washington, Meryl Streep, Liev Schreiber, Jon Voight, Kimberly Elise, Vera Farmiga, Ted Levine, Miguel Ferrer, Jeffrey Wright, Bruno Ganz

Guardalo in DVD su Bol.it: Normalea 8,99 euro / Blu-Ray Disc con sconto 10%


Trama


Il maggiore Bennett Marco (Denzel Washington) ha combattuto in Kuwait nel Desert Storm e ricorda così bene l'eroica impresa del Sergente Maggiore Raymond Shaw (Liev Schreiber), decorato per aver salvato da una imboscata i suoi compagni ed oggi candidato alla vice-presidenza degli Stati Uniti con grande gioia della madre, la senatrice Eleanor Shaw (Meryl Streep).
Peccato che tutti i commilitoni descrivano quell'evento con le stesse identiche parole e che tutte le loro notti siano funestate da indecifrabili sogni dai contenuti orribili che i medici etichettano come traumi di guerra.
Non appena Marco decide di indagare si rende conto della esistenza di un intrigo politico di enormi proporzioni che non esita a ricorrere a procedure mediche...

Trailer




Recensione


Remake del film "The Manchurian Candidate" del 1962, a sua volta ispirato al romanzo di Richard Condon, l'omonima pellicola diretta da Jonathan Demme modernizza l'intrigo politico che diventa motore nascosto di una elezione presidenziale.

E' risaputo, infatti, che negli Stati Uniti un candidato alla Presidenza deve avere dei requisiti ineccepibili, un passato da eroe e una dirittura morale talmente eccellente, da chiedersi, quando ne arriva uno perfetto, se sia vero o semplicemente una marionetta guidata da qualcuno nell'ombra che lo ha privato perfino del libero arbitrio.

Denzel+Washington+Liev+SchreiberNel 1963, solo un anno dopo la prima versione diretta da John Frankenheimer che narrava di assassini politici ad opera dei comunisti sovietici, moriva John F. Kennedy per mano di Oswald, fanatico comunista, così Demme nel suo thriller riprende e rilegge in chiave moderna una teoria complottista del più discusso attentato politico. Anche Kennedy infatti era stato un eroe di guerra.

Il regista sceglie appositamente il belloccio Liev Schreiber dai lineamenti forti, lo immerge in luci esaltate e aspetto da bambolotto gonfiabile e gli costruisce una psicologia da automa Asimoviano con tanto di interruttore on-off, con annessa mamma aspirante first lady, mentre chiama il credibile Denzel Washington per il ruolo che fu di Frank Sinatra. Peccato che la realizzazione manchi di mordente e colpisca lo spettatore come l'aria.

L'atmosfera thriller e la buona recitazione del cast, sopra tutti una sempre ottima Meryl Streep in una tirata da non perdere (nomination ai Golden Globe 2005 come attrice non protagonista), risente molto infatti della eccessiva durata del film e di una vera mancanza di tensione che fa capolino soltanto nella dilatata sequenza finale.

Meryl+StreepNonostante i bravi attori protagonisti, l'approfondimento dei personaggi è sacrificato a beneficio della fantapolitica, che suggerisce una spiegazione degli incubi dei reduci di guerra, ma finisce per fare il verso alle teorie dei rapimenti alieni con tanto di impianti del genere "X-Files", lasciando, come la serie televisiva, altrettanti buchi nello svolgimento.

"The Manchurian Candidate" si presenta in finale come una interessante proposta di fantapolitica, ma proprio per le rodate similitudini rischia di apparire un déjà vu ai veterani del genere.

Per la serie: Fantapolitica dei giorni nostri.

Voto personale: 6.0


Curiosità


  • Liev Schreiber era Victor Creed in "X-Men Le Origini: Wolverine"

  • Come già per altri film, quali "Godsend - Il Male è rinato", per la campagna pubblicitaria venne realizzato un sito dedicato alla Manchurian Global Corporation descritta nel film

  • Brian De Palma e Neil Jordan furono presi in considerazione per la regia del film

  • Gli altri nomi valutati per il ruolo di Meryl Streep furono Emma Thompson, Glenn Close e Jessica Lange

  • Nella scena iniziale i commilitoni giocano a carte: è un riferimento al film del 1962

  • Nella interpretazione di Meryl Streep molti hanno visto Hillary Clinton. Invece l'attrice disse di essersi ispirata ad altri personaggi, tra cui Condoleezza Rice e Dick Cheney.

  • Denzel Washington di nuovo diretto da Spike Lee in "Inside Man 2", sequel di "Inside Man". Previsto per il 2010

  • Meryl Streep è attualmente nei cinema italiani con "Julie & Julia"


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

3 commenti:

annarita ha detto...

volevo vederlo stasera, il cast mi piace molto e la storia mi intriga, ma non credo che ce la farò, devo sbrigare delle cose!
aspetto il prossimo passaggio!
buon weekend

Recenso ha detto...

A te annarita :-)

lella ha detto...

se non erro l'hanno proposto l'altra sera in tv e c.v.d.non ho avuto tempo di guardarlo.
ma è mai possibile ke mi debba perdere sempre dei bei film xkè finisco sempre tardi?
capita solo a me?
ke tristezza essere donne :-(((
buon w.e.
Lella

Articoli correlati

Related Posts with Thumbnails