giovedì 13 agosto 2009

LE SPIAGGE E I MARI PIU' PULITI d'Italia

Mari+pulitiPer i vacanzieri acquatici che bramano spiagge con un bel mare pulito ecco una buona notizia dal Ministero della Salute: l'Italia vanta un 96% di coste balneabili. E ha stilato la classifica delle regioni con le spiagge e i mari più puliti d'Italia.

Secondo il "Rapporto Acque di Balneazione 2009", pubblicato dal Ministero della Salute, l'Italia è la nazione con più spiagge in Europa: ben 4917 siti di balneazione in 8000 chilometri che coprono un terzo delle coste europee, così ha disegnato una mappa della balneabilità 2009.

mappa_coste_balneabiliLe regioni che primeggiano nella classifica sono Molise, Emilia Romagna e Basilicata, con il 100% delle coste balneabili, seguono Sardegna, Toscana, Marche, Sicilia, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Liguria e Abruzzo con una percentuale di mari puliti tra il 95% e il 99,9%.

Fanalino di coda la Campania con solo l'80% di spiagge balneabili, media non eccelsa dove Caserta ottiene il peggior risultato con uno scarso 34%.

Ecco regione per regione la mappa della salute dei mari italiani con le percentuali di coste adatte alla balneazione.

Classifica Regioni con Spiagge e Mari più Puliti (Balneabilità 2009)


  • BASILICATA: media 100% (su Potenza e Matera)
  • EMILIA ROMAGNA: media 100% (su Forlì, Ravenna, Ferrara, Rimini)
  • MOLISE: media 100% (su Campobasso)
  • SARDEGNA: media 99,9% (su Sassari, Nuoro, Cagliari e Oristano)
  • TOSCANA: media 99,8% (su Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno e Grosseto)
  • MARCHE: media 99,2% (su Ascoli Piceno, Macerata, Ancona, Pesaro-Urbino)
  • SICILIA: media 98,8% (su Trapani, Palermo, Messina, Agrigento, Caltanissetta, Catania, Ragusa, Siracusa)
  • PUGLIA: media 98% (su Foggia, Bari, Taranto, Brindisi, Lecce)
  • FRIULI VENEZIA GIULIA: media 97,7% (su Udine, Gorizia, Trieste)
  • LIGURIA: media 97,6% (su Imperia, Savona, Genova e La Spezia)
  • ABRUZZO: media 95,8% (su Chieti, Pescara, Teramo)
  • CALABRIA: media 93,3% (su Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia)
  • LAZIO: media 92,8% (su Viterbo, Roma e Latina)
  • VENETO: media 89,8% (su Rovigo e Venezia)
  • CAMPANIA: media 80,8% su Caserta (34,1%), Napoli (80,2%) e Salerno (92,2%)

In totale abbiamo 4969 chilometri di coste balneabili sui 7375 totali (di cui 2200 non considerati perché non accessibili per il monitoraggio o perché porti e foci di fiumi) e in ben 37 province, su 42 analizzate, le acque balneabili superano la media nazionale. Possiamo quindi sguazzare in allegria.

I risultati si basano sull'analisi delle acque effettuata nella stagione 2008, quindi bisogna poi vedere se dopo un anno le condizioni ambientali sono state mantenute.

Per eventuali variazioni intercorse dalla data dei rilevamenti ad oggi è possibile verificare in tempo reale la balneabilità col motore del Ministero della Salute.

Ricordando i consigli per mantenere le spiagge pulite auguriamo quindi a bagnanti e turisti stranieri di nuotare in "chiare fresce e dolci acque", anche durante il sovraffollamento di Ferragosto.

E tu che torni ora dalle vacanze al mare come hai trovato le acque italiane?

Cerca la tua vacanza tra più di 5000 offerte per le più belle destinazioni del mondo! Usa il motore di ricerca o scegli tra le nostre offerte e parti per le vacanze dei tuoi sogni.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

sono stato in versilia ed il mare era orrendo....altro che mare pulito ci vuole coraggio a scrivere mare pulito.....

Recenso ha detto...

ciao, grazie per la tua testimonianza, la Liguria nella classifica del Ministero aveva il 97.6% di media balneabilità. Peccato che non hai specificato in quale lido o spiaggia sei stato, se era vicino ad una delle zone indicate in tempo reale dal sito del Ministero come non balneabili. Alla prox :-)

Articoli correlati

Related Posts with Thumbnails