sabato 4 luglio 2009

BANDIERE NERE 2009 ai Pirati del Mare Italiano

Bandiere+Nere+2009Le Bandiere Nere 2009 sono il triste marchio che indica chi non rispetta l'ambiente marino e le coste italiane, con illegalità, mancanze o azioni dannose per coste e spiagge italiane.

Da Legambiente nel suo progetto Goletta Verde e dal dossier Mare Monstrum 2009 ecco tutti i nuovi pirati del mare italiano e le Bandiere Nere consegnate a Roma il 26 giugno 2009.

La Bandiera Nera non viene assegnata alle località più belle, attrezzate e sicure, come per le Bandiere Blu di cui puoi trovare l'elenco a questa pagina, ma agli autori di omissioni o azioni ai danni delle coste italiane, da singoli individui ad intere amministrazioni.

Il classico "Jolly Roger", il vessillo dei pirati, è il simbolo dell'onorificenza, che viene quindi data a chi è considerato tra i nuovi pirati del mare italiano

Le "Bandiere Nere 2009" sono state comunicate durante la conferenza stampa del ventiquattresimo tour di Goletta Verde, che ogni anno percorre il litorale per monitorare la qualità delle acque e l'ecosostenibilità all'interno di una campagna di sensibilizzazione sullo stato di salute del nostro mare.

Durante l'assegnazione delle "Bandiere Nere 2009" è stata effettuata anche la presentazione del dossier Mare Monstrum 2009, che offre uno spaccato con numeri e dettagli delle azioni e illegalità commesse ai danni del mare italiano e di cui è possibile leggere e/o scaricare il pdf a questa pagina.

Di seguito le bandiere elencate dal dossier.

LE BANDIERE NERE 2009

ABRUZZO
Chi: Il Comune di Francavilla.
Motivazione: il resort sulla spiaggia
Precisamente: cementificazione del lungomare a Viale alcione

CALABRIA
Chi: Il Sindaco di Crotone
Motivazione: 35 manufatti abusivi siti nell'area archeologica di Capo Colonna non sono stati ancora abbattuti come disposto da sentenza della cassazione.
Precisamente: Impediscono lo sviluppo dell'area.

CAMPANIA
Chi: La Regione Campania
Motivazione: le acque del litorale Domizio-flegreo
Precisamente: non sono state ancora depurate

LAZIO
Chi: La Provincia di Latina e il sindaco di Sabaudia
Motivazione: il lago di Paola
Precisamente: aggressioni al lago dietro il progetto di riqualificazione ambientale.

LIGURIA
Chi: La società "Porto di Imperia Spa"
Motivazione: Ha costruito uno degli approdi più grandi della regione
Precisamente: costruito difformemente rispetto al progetto approvato.

MOLISE
Chi: Il Comune di Termoli
Motivazione: la decisione di realizzare un deposito ittico
Precisamente: Essendo a ridosso delle mura medioevali del Borgo Antico ne impedisce la vista.

SICILIA
Chi: Il Comune di Palermo
Motivazione: ville abusive a Pizzo Sella, costruite negli anni '70 dalla mafia
Precisamente: Mancato abbattimento

TOSCANA
Chi: Il Comune di San Vincenzo
Motivazione: tenuta di Rimigliano
Precisamente: Speculazione edilizia nell'area

VENETO
Chi: la società "Volare Venezia"
Motivazione: il progetto del villaggio turistico su palafitte a Porto Tolle
Precisamente: Il villaggio deteriorerebbe ulteriormente Porto Tolle

Cerca la tua vacanza tra più di 5000 offerte per le più belle destinazioni del mondo! Usa il motore di ricerca o scegli tra le nostre offerte e parti per le vacanze dei tuoi sogni.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Nessun commento:

Articoli correlati

Related Posts with Thumbnails